Società della Salute Alta Val di Cecina Valdera
Consorzio Pubblico di funzioni
Via Fantozzi, 14 - 56025 - Pontedera (PI)
P.I. 90035880500

PON Inclusione - Progetto SIA, Avviso n. 3/2016

 

 

 

 

PROGETTO SIA

PON INCLUSIONE – Avviso n. 3/2016

Misure di inclusione per il contrasto alla povertà

Descrizione del progetto

Il progetto SIA, promosso dalle ex Società della Salute Alta Val di Cecina e Valdera, oggi fuse in un’unica SdS, sul territorio dei Comuni consorziati (Castelnuovo Val di Cecina, Montecatini Val di Cecina, Pomarance, Volterra, Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme-Lari, Chianni, Lajatico, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, Santa Maria a Monte, Terricciola), è cofinanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione Generale per la Lotta alla povertà e per la programmazione sociale, a valere sul Fondo Sociale Europeo, programmazione 2014/2020, “PON Inclusione”. Tali risorse sono state attivate come prezioso strumento di accompagnamento e implementazione della misura di sostegno al reddito denominata SIA (Sostegno all’Inclusione Attiva), divenuta nel 2018, REI (Reddito di Inclusione), a sua volta sostituito nel 2019 dal RdC (Reddito di Cittadinanza).

Obiettivi

Obiettivo principale è di potenziare i servizi sociali dedicati ai beneficiari delle misure di sostegno al reddito e sostenere interventi di inclusione socio-lavorativa a loro rivolti. Ciò nello specifico attraverso:

- il potenziamento dei servizi di segretariato sociale e del servizio sociale professionale per la presa in carico, la valutazione multidimensionale dei bisogni dei nuclei familiari e la progettazione personalizzata;

- l’implementazione di interventi socio-educativi e di attivazione lavorativa rivolti alle famiglie destinatarie della misura (servizi socio-educativi e di conciliazione, tirocini, work-experience, orientamento e formazione per l’accesso al mercato del lavoro etc);

- la promozione di accordi di collaborazione in rete con le amministrazioni competenti sul territorio in materia di servizi per l’impiego, tutela della salute e istruzione, sostegno all’alloggio, nonché con soggetti privati attivi nell’ambito degli interventi di contrasto alla povertà, con particolare riferimento agli enti non profit.

Risultati

Risultato atteso è la creazione di una rete di supporto intorno al nucleo e la possibilità, grazie al finanziamento del PON Inclusione, di erogare servizi gratuiti alle persone, in base ad esigenze specifiche e mirate alla facilitazione dell’inclusione sociale e lavorativa.